Influencer marketing Instagram condannato per truffa

0

Influencer marketing condannato per lusso sfrenato causato da truffa. Si tratta di Ray Hushpuppi che sui social aveva oltre due milioni di follower ed era una celebrità su Instagram. La pena è di 11 anni di galera e in più dovrà restituire il denaro alle perone imbrogliate. Ecco come era riuscito a diventare ricco con la tecnica del principe nigeriano.

Influencer marketing condannato a 11 anni di carcere per lusso sfrenato dopo aver usato la tecnica della truffa del principe nigeriano. Ecco di cosa si tratta. 

Leggi anche: Online marketing: 6 strategie vincenti per aumentare clienti e guadagni!

Da una vita di lusso e dall’essere una celebrità su Instagram fino ad andare in galera il passo è stato breve. Si tratta della storia di Ray Hushpuppi finito in prigione per truffa e riciclaggio di denaro. 

Ray Hushpuppi è finito in carcere grazie ad un’indagine degli agenti dell’FBI, per raggiri informatici e contraffazione di indirizzi email aziendali.

Insomma, grazie a queste attività illegali svolte con l’aiuto di hacker nordcoreani, è diventato ricco e ha iniziato a postare sui social scatti dai posti più belli del mondo su superjet o lussuose automobili acquisendo ulteriore notorietà sui social, con più di 2 milioni di follower. 

Quindi è passato dall’essere una celebrità su Instagram ad essere accusato addirittura di riciclaggio di denaro per aver sottratto la somma pari a 14,7 milioni di dollari ad una banca situata a Malta.

Inoltre pare abbia ingannato un imprenditore del Qatar chiedendogli 15 milioni di dollari allo scopo di costruire una scuola: istituto scolastico che ovviamente, in realtà, non è mai stato costruito, ma grazie a questa scusa è riuscito a guadagnare 1 milione di dollari.

Infine una delle attività più usate per truffare è quella del ‘Principe nigeriano’: inviare messaggi facendo finta di essere ex governatori della città africana con il conto bloccato e la necessità di riprendere il possesso del conto, chiedendo così alla vittima di pagare le spese necessarie alle tasse per aiutarlo a recuperare il patrimonio.

Voi starete pensando: chi può cadere in un trabocchetto così banale? Eppure questa tecnica è molto utilizzata sul web per imbrogliare e ancora troppe persone ci cascano davvero.

Insomma, il 40enne di origine nigeriana è stato condannato a 11 anni di galera e in più dovrà restituire tutto il denaro che ha sottratto illecitamente alle persone che sono state truffate da lui.

Cosa ne pensate di questa storia? Commentate qui sotto!

Leggi anche:

Le 10 parole chiave più cercate su Google nel 2022

Come accedere al proprio account Google

Come scaricare video da YouTube gratis online

Come tradurre pagine web Firefox in automatico come Chrome traduttore

Seguici sui social: Facebook, Telegram, InstagramTikTok e YouTube.

Tu per noi sei importante! Iscriviti gratis al sito per aiutarci: https://tenacemente.com/iscriviti/

Foto di Clay Banks su Unsplash