Pensione INPS, nuovo sistema di rivalutazione

0

Pensione INPS, nuovo sistema di rivalutazione pensioni 2023: chi perde soldi e chi invece guadagna denaro con la Legge di Bilancio del Governo Meloni. Scopriamolo insieme!

Pensione INPS: chi guadagna e chi perde soldi con il nuovo sistema di rivalutazione previsto dalla Legge di Bilancio del governo Meloni.



Come sappiamo per il 2023 e il 2024 l’assegno pensionistico dovrà essere adeguato ai tassi dell’inflazione. Quindi, scopriamo insieme tutte le novità previste dalla Legge di Bilancio del governo di Giorgia Meloni.

Il meccanismo in programma dal Governo Meloni aumenterà maggiormente le pensioni minime fino a 2.100 euro lordi. L’importo della rivalutazione è calcolato in base ai dati Istat dell’inflazione.

La Manovra del Governo Meloni prevede un nuovo sistema di rivalutazione basato su sei fasce di reddito. Le pensioni minime nel 2023 avranno una maggiore rivalutazione all’8,8% che crescerà al 10 nel 2024.

Quindi le pensioni minime avranno un bonus più alto: nel 2023 aumenteranno di 46 euro netti, e supereranno i 570 euro. Mentre nel 2024 l’importo dovrebbe essere superiore a 580 euro.

Quindi la legge di bilancio del Governo Meloni prevede una rivalutazione del 100% solo per gli assegni pensionistici fino a circa 2.100 euro. Poi si scende all’80% per pensioni pari o inferiori a 2.625 euro, si scende al 55% per pensioni tra 2.626 e 3.150 euro, si scende al 50% per pensioni tra 3.151 e 4.200 euro, si scende al 40% per pensioni tra 4.201 e 5.250 euro e infine, si scende al 35% per pensioni che vanno oltre questo ultimo livello.

Leggi i nostri articoli dal mondo della finanza e dell’economia: https://tenacemente.com/news/investimenti/

Seguici sui social TikTokInstagramFacebook, Telegram, Linkedin e YouTube

Tu per noi sei importante! Iscriviti gratis al sito per aiutarci: https://tenacemente.com/iscriviti/

Foto di Kampus Production da Pexels