Bonus rottamazione TV 2022

Bonus TV a 50 euro: a chi spetta e come ottenerlo! Scopriamo insieme tutto quello che c'è da sapere.

Bonus rottamazione TV e bonus TV, lo sconto è aumentato grazie al decreto Aiuti bis: scopriamo insieme a quanto ammonta, come fare per averlo e come scoprire se bisogna sostituire la televisione vecchia. In questa guida rispondo a queste domande: chi ha diritto al bonus TV? Come funziona il bonus rottamazione TV 2022? Come accedere al bonus rottamazione TV? Scopriamolo insieme!

Bonus rottamazione TV e bonus TV, con il decreto Aiuti bis è aumentato lo sconto per acquistare una televisione compatibile con i nuovi meccanismi di emissione del segnale. Scopriamo insieme quanto vale e come fare per averlo!

Il decreto Aiuti bis ha aumentato lo scontro previsto per il Bonus TV da 30 a 50 euro.

Il Bonus TV è un contributo diretto a facilitare l’accesso ad un decoder aggiornato al nuovo digitale terrestre.

Il Bonus TV consiste in uno sconto sul prezzo d’acquisto di un decoder aggiornato o di un nuovo televisore.

Chi ha diritto al bonus TV?

Hanno diritto al bonus TV le famiglie con un Isee non superiore a 20mila euro.

Quindi il bonus TV viene erogato fino alla fine dell’anno sotto forma di sconto dal ministero dello Sviluppo economico: chi vuole usufruire del bonus deve comunicarlo al rivenditore dove intende acquistare la TV o il decoder. Clicca qui per accedere al sito Mise e compilare un’autocertificazione da esibire al venditore. Nel modulo firmato si afferma di avere un Isee non superiore a 20 mila euro. Il bonus può essere usato anche per l’acquisto di prodotti online o già scontati.

Il bonus rottamazione TV è uno sconto del 20% sul prezzo necessario per acquistare una nuova televisione e può raggiungere un massimo di 100 euro. Il bonus rottamazione TV non prevede nessun limite Isee, ma è riconosciuto una volta sola a famiglia a patto che si rottami un apparecchio televisivo vecchio.
Sono previste delle agevolazioni per i cittadini ultrasettantenni, ecco le misure a favore degli over 70:
Poste italiane consegnano a casa un decoder del valore di 30 euro a favore di cittadini ultrasettantenni che ricevono una pensione annua inferiore ai 20 mila euro.
Come capire se devi cambiare TV?
La televisione deve essere compatibile al nuovo aggiornamento del Digitale Terrestre 2 DVB-T2, per ricevere i canali nazionali.
Il nuovo digitale terrestre permetterà una trasmissione di migliore qualità in alta definizione, con più servizi a disposizione dell’utente..
Ecco come verificare la compatibilità del televisore al nuovo Digitale Terrestre:
  • Verificare la presenza dell’indicazione DVB-T2 sul manuale d’istruzione.
Se non siete più in possesso del manuale basta accendere la TV in modalità digitale terrestre e collegarsi al canale 200 (Canale Test Mediaset) o al canale 100 (Canale Test Rai). Se vedete l’indicazione “Test HEVC Main10” vuol dire che il televisore è compatibile con il nuovo segnale e quindi continuerà regolarmente a funzionare anche dopo l’aggiornamento.
Invece se compare uno schermo di colore nero sui canali 100 e 200, si può provare a sintonizzare i canali, ma se dopo questo tentativo continuate a visualizzare sui canali 100 e 200 uno schermo di colore nero, allora vuol dire che il televisore non è compatibile con la nuova tecnologia e deve essere sostituito.
Seguimi su TikTokInstagramFacebook e YouTube
Tu sei davvero importante per noi, per aiutarci e iscriviti gratis al sito: https://tenacemente.com/iscriviti/
Fonte articolo: Google News
Foto di JESHOOTS.com da Pexels

SCRIVI IL TUO COMMENTO QUI