Bonus 150 euro reddito: ecco tutti i dettagli

Bonus 150 euro: a chi spetta, come funziona e come richiederlo. Scopriamolo insieme!

Bonus 150 euro reddito: un nuovo contributo pensato dal Governo e destinato potenzialmente a quasi 22 milioni di cittadini in Italia. In questa nostra guida vi spieghiamo dettagliatamente a chi spetta il contributo, come fare per averlo, quali sono le soglie di reddito richieste e come funziona. Come ricevere bonus 150 euro? Chi prenderà i 150 euro? Quali sono i tempi? Ecco tutto quello che c’è da sapere.

Bonus 150 euro reddito: a chi spetta e come richiederlo. Scopriamolo insieme! 

BONUS 150 EURO COS’È
Il nuovo bonus da 150 euro è un contributo una tantum previsto dal decreto Aiuti-Ter: sono stati stanziati 3 miliardi di euro in aiuto di circa 22 milioni di persone interessate. Ecco come funziona l’indennità.

Questo provvedimento ha come scopo quello di aiutare le famiglie in difficoltà economica ad affrontare l’elevato costo delle bollette di luce e gas e l’aumento di tutti i prezzi causato dall’inflazione.

Bonus 150 euro a chi spetta:

  • Lavoratori dipendenti che nel mese di novembre avranno un compenso che non superi i 1.538 euro;

  • Lavoratori autonomi con un reddito inferiore a 20.000 euro lordi all’anno;

  • I pensionati con un reddito inferiore a 20.000 euro lordi all’anno;

  • Lavoratori dello spettacolo con reddito che non superi i 20 mila euro;

  • Beneficiari del Reddito di Cittadinanza;

  • Hanno diritto al contributo sociale anche gli incapienti.;

  • Lavoratori domestici;
  • Lavoratori stagionali che nel 2021 abbiano lavorato per almeno 50 giorni;
  • Venditori a domicilio;

  • Liberi professionisti;

  • Disoccupati che percepiscono DIS-COLL e NASpI, e indennità agricola;

  • Lavoratori sportivi;

  • Assegnisti e dottorandi.

In breve se avete percepito il bonus 200 euro allora dovreste avere diritto anche al bonus 150 euro, perché le categorie coinvolte sono le stesse, l’unica cosa che cambia è che per avere il bonus da 150 euro bisogna avere un reddito annuo non superiore a 20.000 euro, come precisato dopo il Cdm da Daniele Franco, ministro dell’Economia.
Bonus 150 euro come richiederlo
Non bisogna presentare nessuna domanda perché l’erogazione avviene in automatico sulla busta paga di novembre. 
Il bonus 150 euro viene immediatamente erogato in busta paga tramite l’INPS o Istituti di previdenza.
Seguimi su TikTokInstagramFacebook e YouTube
Tu per noi sei importante! Aiutaci e iscriviti gratis al sito: https://tenacemente.com/iscriviti/
Fonte articolo: Google News
Foto di Ibrahim Boran su Unsplash

SCRIVI IL TUO COMMENTO QUI