Bonus 2022: Draghi, tre miliardi di aiuti nel decreto caro bollette

Bonus 2022 accessibile in base all'Isee e tre miliardi per aiutare le famiglie e le imprese a sopportare l'esplosione dei costi di bollette gas e luce. Ecco il decreto caro bollette previsto dal governo di Mario Draghi.

Bonus 2022 sull’energia in base all’Isee e decreto caro bollette: il governo Draghi interviene in aiuto di aziende e famiglie sempre più in crisi economica causata dall’aumento bollette 2022 gas e luce. L’esecutivo mette a disposizione tre miliardi. 

Bonus 2022 in base all’Isee e tre miliardi di aiuti nel decreto caro bollette: il governo Draghi cerca di risolvere il problema che affligge tantissime famiglie italiane in piena crisi economica dovuta all’aumento bollette.

Tensione politica in questi giorni tra Mario Draghi e Giuseppe Conte

Draghi pur di risolvere in fretta la questione è rientrato in Italia dalla Spagna dove ha partecipato al summit Nato.

Le famiglie italiane vivono in piena crisi economica causata dall’aumento sui prezzi dell’energia.

Il governo mette in campo tre miliardi in aiuto delle famiglie per il caro bollette

1,9 miliardi sono riservati alla riduzione a zero degli oneri di sistema relativi alle bollette elettriche.

292 milioni sono stati stanziati dal governo in aiuto di famiglie e imprese sotto la pressione delle bollette del gas.

Caro bollette luce e gas: il governo di Mario Draghi interviene in aiuto di famiglie e imprese stanziando tre miliardi

Il governo di Mario Draghi inserisce delle risorse da 116 milioni a favore di un bonus sociale su gas ed elettricità.

Insomma, le nuove misure per il caro bollette previste dal Governo Draghi, includono aiuti al caro bollette relativi al terzo trimestre.

Le misure in aiuto di famiglie e imprese che non riescono più a sostenere i prezzi delle bollette di luce e gas, sono state esaminate dal Consiglio dei ministri.

Bonus 2022: previsto anche un bonus sociale per il gas e l’energia elettrica, ecco come averlo

Il bonus sociale per il caro bollette dipende dall’Isee.

Il valore soglia dell’Isee familiare per avere diritto ai bonus è di 12mila euro mentre per i nuclei di molti elementi non deve oltrepassare la soglia dei 20mila euro.

Aumento bollette 2022: il Governo di Mario Draghi ha varato il decreto in aiuto di famiglie e imprese sull’aumento delle bollette di luce e gas

Gli oneri di sistema sulle bollette elettriche sono azzerati.

Iva ridotta al 5% per gli oneri di sistema generali e per il gas.

Confermate le regole per velocizzare il deposito di gas naturale.

Le società energetiche più grandi, dovranno effettuare (alla Cassa per i servizi ambientali ed energetici) un versamento del 10% degli extra-profitti provenienti dall’extra-gettito.

Decreto bollette 2022, stoccaggio gas naturale: arriva l’aiuto del Gestore dei Servizi Energetici

In vista dell’inverno, per garantire gli approvvigionamenti, il Gse (Gestore dei Servizi Energetici) attraverso accordi indiretti con lo Stato e altre Società e tramite una collaborazione con l’azienda maggiore del trasporto, contribuirà allo stoccaggio del gas.

L’azione del Gse consiste nell’erogazione di un servizio di riempimento attraverso l’acquisizione di gas naturale, per favorirne lo stoccaggio e la vendita entro la fine di dicembre 2022, entro i limiti di un controvalore corrispondente all’importo di 4.000 milioni di euro.

Nuovi aumenti in bolletta per le famiglie

La crisi economica di famiglie e imprese sembra essere destinata a peggiorare se guardiamo all’andamento del prezzo dell’elettricità con un occhio alla Borsa.

Oggi l’Arera comunicherà in modo ufficiale il costo inerente al mercato tutelato, e secondo l’andamento in Borsa potrebbero arrivare nuovi aumenti delle bollette a pesare ancora di più sulla crisi economica di famiglie e imprese.

Situazione critica in Italia anche sul fronte siccità

Mario Draghi ha affermato che il suo governo è pronto ad approvare i piani urgenti disposti dalle Regioni per intervenire in fretta al fine di risolvere il problema siccità e crisi idrica che ha messo in pericolo l’agricoltura nel centro nord.

Come ha spiegato Draghi l’Emilia Romagna ha già presentato un piano urgente per contenere la crisi idrica, mentre Piemonte, Friuli Venezia Giulia e Veneto stanno predisponendo i loro programmi che dovrebbero essere approvati dal governo lunedì.

Dl Bollette, arriva il via libera dal Consiglio dei Ministri

Le nuove disposizioni prevedono un bonus energia che dipende dall’Isee.

Riduzione al 5% dell’Iva sul gas.

Azzeramento degli oneri di sistema sulla luce.

Tre miliardi in aiuto di famiglie e imprese per sopportare gli aumenti delle bollette di luce e gas.

Il governo Draghi cerca di porre riparo alla grave crisi economica di famiglie e imprese causata dall’aumento dei costi sulle bollette di luce e gas ormai alle stelle.

Prevista la riduzione dell’Iva al 5% sulle bollette del gas e un calo degli oneri di sistema generali.

Il Gse collaborerà con altri servizi e società di mercato per contribuire ad aiutare nello stoccaggio di gas naturale per garantire il rifornimento in vista dell’inverno, entro un controvalore di 4.000 milioni di euro.

Il Governo di Mario Draghi dispone 3 miliardi di fondi per rispondere al caro bollette

Dl bollette: arriva il parere positivo del Consiglio dei Ministri.

Tre miliardi è l’importo corrispondente alle risorse messe in campo dal Governo in aiuto di famiglie e società che devono affrontare l’aumento del prezzo delle bollette di gas e luce.

Previsto anche un bonus energia a favore delle persone più in difficoltà che potranno accedere al bonus in base all’Isee.

Per quanto riguarda l’elettricità a favore di famiglie e imprese è previsto l’azzeramento degli oneri di sistema.

Sul gas è previsto un calo dell’Iva al 5% e riduzione generale degli oneri di sistema.

A conclusione del Cdm, Roberto Garofoli, sottosegretario alla presidenza del Consiglio, ha dichiarato durante la conferenza stampa in presenza di Mario Draghi che:

“L’obiettivo è arrivare al 90% dello stoccaggio di gas che al momento è fermo al 57%.”

Il Gse, in accordo con altre imprese di mercato, contribuirà a velocizzare lo stoccaggio di gas naturale per un controvalore massimo di circa 4 miliardi.

Via libera del Consiglio dei Ministri al Dl Bollette.

Il decreto caro bollette prevede un versamento del 10% sull’extra-gettito a carico delle grandi imprese che si occupano di importazione del gas: il versamento andrà fatto a favore della Cassa per i servizi ambientali ed energetici.

Ecco le parole di Mario Draghi sul Dl bollette in aiuto di imprese e famiglie:

“Il Governo ha disposto dei provvedimenti per stanziare miliardi a supporto delle famiglie e continueremo a mettere a disposizione altri fondi.”

“Per il caro bollette dall’inizio dell’anno abbiamo messo a disposizione 30 miliardi e grazie alle disposizioni del mese di luglio l’importo delle risorse disposte in aiuto aumenterà”

Il premier Mario Draghi ha aggiunto:

“L’obiettivo è fare sempre più passi che aiutino a rendere più veloci gli investimenti in rinnovabili, come unico percorso da seguire nei prossimi mesi.”

L’azione relativa ad investire in rinnovabili è lenta, principalmente a causa di ostacoli burocratici che secondo quanto dichiarato dal premier sono stati in parte rimossi.

Quindi, secondo quanto dichiarato da Mario Draghi durante la conferenza stampa, la strada da seguire è stata segnata.

Infine, si continuerà a seguire il percorso segnato e non si cambierà direzione su questo argomento.

Leggi anche altri articoli per approfondire l’argomento: https://tenacemente.com/news/finanza/

Fonte articolo: Google News

Foto di Teona Swift

SCRIVI IL TUO COMMENTO QUI