Legge, figli: la decisione sul divorzio di Brad Pitt e Angelina Jolie

Legge, dopo il divorzio Brad Pitt, 57 anni, ottiene l’affidamento congiunto dei figli e vince in tribunale contro Angelina Jolie, 45 anni. La rabbia dell’attrice per la scelta del giudice di non far testimoniare i figli in tribunale!

Angelina Jolie perde contro Brad Pitt nella causa di divorzio per l’affidamento dei figli davanti alla legge. La rabbia dell’attrice per la scelta del giudice!

LEGGI ANCHEEcco il nuovo stile della figlia di Brad Pitt, Shiloh!

LEGGI ANCHE: Brad Pitt: le foto in sedia a rotelle preoccupano i fan

Il giudice John Ouderkirk ha deciso e risolto il divorzio del secolo di Hollywood: Brad Pitt ottiene l’affidamento congiunto dei figli, dopo una battaglia davanti alla legge iniziata quasi 5 anni fa. Ecco le parole di una fonte vicina alla coppia al sito Page Six:

“C’è stato un cambiamento significativo negli accordi di custodia sulla base di una decisione estremamente dettagliata presa dal giudice. Brad stava solo cercando di avere più tempo da trascorrere con i suoi figli”.

LEGGI ANCHE: Ecco il sosia di Brad Pitt!

Seguici su Instagram, YouTube, Facebook, Twitter e LinkedIn.

Tuttavia sembra che la battaglia legale non sia finita perché Angelina Jolie avrebbe intenzione di continuare la guerra in tribunale. Sempre secondo quanto riportato da Page Six, la Jolie è andata su tutte le furie dopo la decisione del giudice Ouderkirk, di impedire ai figli della coppia di testimoniare in tribunale. Ecco le parole del portavoce della star di Hollywood:

“Il giudice Ouderkirk ha negato alla signora Jolie un processo equo, escludendo alcune prove rilevanti per la salute, la sicurezza e il benessere dei bambini, che sarebbero state fondamentali durante la causa”. 

Ricordiamo che Angelina Jolie e Brad Pitt hanno sei figli: Pax ha 17 anni, Zahara 16, Shiloh 14, i gemelli Vivienne e Knox 12 anni. Maddox, ha 19 anni, quindi non è soggetto alla custodia da parte del giudice.
Ecco le parole degli avvocati di Brad Pitt:

“Ouderkirk ha condotto svariate analisi negli ultimi mesi in modo totalmente completo ed equo. Pertanto, è giunto alla sentenza dopo aver ascoltato esperti e testimoni”. 

Ricordiamo che Angelina Jolie ha richiesto la custodia primaria, mentre Brad Pitt ha combattuto duramente per l’affidamento congiunto dei figli.

Ecco le parole di Peter Harvey dell’Associated Press, ex procuratore generale del New Jersey, che ha collaborato in passato con la Jolie:

“Angelina ha lavorato per quattro anni in modo incessante per garantire che altre famiglie non passino il suo stesso inferno”

Voi cosa ne pensate? Ditecelo in un commento qui sotto!

Foto: Instagram

SCRIVI IL TUO COMMENTO QUI