Morte Dana Plato: la tragica vita di Kimberly in «Il mio amico Arnold»

Il mio amico Arnold” ha debuttato negli Usa nel 1978 ed è stato un set maledetto. La sitcom comica ottenne un grande successo anche in Italia. Scopriamo insieme la vita infelice e la drammatica morte di Dana Plato, una delle protagoniste della serie.

LA TRISTE VITA E LA TRAGICA MORTE DI DANA PLATO, INTERPRETE DI KIMBERLY NELLA SERIE “IL MIO AMICO ARNOLD”

Dana Plato fu adottata da Dean e Florine Plato, pochi mesi dopo la sua nascita avvenuta nel 1964. Fu sua madre adottiva a convincerla a fare provini dall’età di 7 anni e in giovane età Dana aveva già preso parte a oltre cento spot pubblicitari. (CONTINUA DOPO LA PUBBLICITÀ)

Nel 1978 arrivò per Dana Plato la grande occasione di girare“Il mio amico Arnold”: grazie alla sitcom ebbe grande successo, tanto che la famosa serie comica durò ben 8 stagioni, diventando un cult anni 70 e anni 80. (CONTINUA DOPO LA PUBBLICITÀ)

Dana Plato interpretava nella serie “Il mio amico Arnold” il ruolo di Kimberly Drummond che viveva con i suoi fratellastri Arnold (Gary Coleman) e Willis (Todd Bridges). Dana partecipò alla serie fino al 1984 poi, all’età di 20 anni, si sposò con il musicista Lanny Lambert e subito rimase incinta. Gli anni che aveva trascorso a girare la serie di Arnold furono in realtà tempi bui per l’attrice, che sul set faceva uso di droga e alcol. Quando Dana Plato annunciò la sua gravidanza fu immediatamente licenziata dalla serie ma prese parte ad alcuni episodi come guest star durante le stagioni finali.

Dana Plato ebbe un figlio nel 1984, Tyler Edward Lambert. Nel 1988 finì anche il suo matrimonio con Lambert e l’attrice perse la custodia del figlio. Nel 1978, a soli 14 anni la star fu vittima della prima overdose e rischiò la vita, il colpo di grazie per Dana Plato arrivò con la morte di sua madre: dopo quella tragica perdita la diva entrò in un baratro senza uscita dalle dipendenze. (CONTINUA DOPO LA PUBBLICITÀ) 

L’attrice si trasferì a Las Vegas nel 1991 e iniziò a lavorare in una lavanderia. Dana Plato tentò una rapina in una videoteca, ma l’impiegata la riconobbe immediatamente e dichiarò alla polizia di essere stata derubata dalla giovane interprete di Kimberly in Arnold. La Plato fu immediatamente arrestata. L’anno dopo, fu ancora una volta arrestata, per aver falsificato la prescrizione di un farmaco.

Dana Plato cercò inutilmente di disintossicarsi. Nel 1998 si dichiarò lesbica per poi smentire in seguito. L’8 maggio del 1999 Dana Plato fu trovata dal compagno Robert Menchaca, in fin di vita dopo un’overdose di farmaci. L’attrice si trovava in un roulotte. Dana Plato è morta per overdose di farmaci a 34 anni, il  suo decesso è stato considerato come suicidio. Il corpo di Dana Plato è stato cremato e le sue ceneri sparse nell’oceano. 
Il 6 maggio del 2010, dopo undici anni dalla morte di Dana Plato, il figlio Tyler Lambert si è suicidato all’età di 25 anni con un colpo di fucile in testa. Come rivelato dalla nonna paterna, l’aspirante rapper faceva uso di droga e alcol.

Potrebbero interessarti anche:

  1. Atreyu nel film La Storia Infinita sommerso dai debiti

  2. Dirty Dancing: Jennifer Gray non voleva lavorare con Patrick Swayze

  3. Lisa Niemi moglie di Patrick Swayze rivela: “Era schiavo dell’alcolismo”

Fonte foto: Tandem Produciond

Fonte articolo: wikipedia.org

SCRIVI IL TUO COMMENTO QUI