Conte: «Questo è il periodo più a rischio. Rimanere a casa»

Il premier Giuseppe Conte lancia l’allarme in una intervista al Corriere della Sera: queste saranno le settimane più a rischio, i cittadini devono capire che ogni volta in cui escono di casa corrono il pericolo di essere contagiati, bisogna essere uniti nella battaglia contro il coronavirus in Italia e restare a casa. ULTIME NOTIZIE

Ecco le ultimissime dichiarazioni di Giuseppe Conte in un’intervista al Corriere della Sera:

Bisogna evitare in tutti i modi gli spostamenti non assolutamente necessari. È il momento dei sacrifici, delle scelte responsabili. Se continueremo a rimanere a casa evitando contatti a rischio, saremo più efficaci nel contenere il virus. Gli scienziati ci dicono che non abbiamo ancora raggiunto il picco, queste sono le settimane più rischiose e ci vuole la massima precauzione. Non possiamo abbassare la guardia. È la sfida più importante degli ultimi decenni, per vincerla serve il contributo responsabile di 60 milioni di italiani”.

Il premier Giuseppe Conte ha aggiunto:

Alimentare polemiche è folle. L’organizzazione della sanità è in mano alle Regioni. Dobbiamo collaborare tutti insieme per rendere la risposta del sistema sanitario quanto più efficiente possibile. La Protezione civile è essenziale per coordinare il supporto alle Regioni.”  

Inoltre ha spiegato:

Dobbiamo attendere qualche settimana per verificare i risultati delle nostre decisioni, ispirate alle indicazioni del comitato tecnico scientifico. Per il resto non servono nuovi divieti, ora è importante rispettare scrupolosamente quelli che ci sono”.

Ecco le parole di Giuseppe Conte:

Bene hanno fatto i sindaci a chiudere i parchi e bene fanno i vigili a contrastare gli assembramenti. Questo vale anche per le chiese. So che sto chiedendo tanto. Ma dobbiamo predisporci ad affrontare il picco del contagio ed è bene restare tutti a casa. La Guardia di finanza interverrà duramente contro i comportamenti speculativi di chi impone prezzi fuori mercato, o lucra condizioni di vantaggio nelle produzioni dei beni di prima necessità.”

Infine il premier ha concluso:

Dopo il coronavirus nulla sarà più come prima. Faremo il possibile affinché, l’Italia possa tornare a correre grazie agli investimenti, al taglio delle tasse, alla semplificazione e all’innovazione. Aiuteremo l’Italia a rialzarsi e sono convinto che ce la faremo”.  

Insomma, l’Italia si trova in questo momento ad affrontare una vera e propria guerra: bisogna chiudersi in casa. Chi abita al nord non deve tornare al sud per nessun motivo perché mette in pericolo la salute di tutti e rischia sanzioni pesantissime. Restare in casa è un privilegio se pensate alle forze dell’ordine, a medici, infermieri e lavoratori che non possono restare al sicuro con le loro famiglie ma devono ogni giorno affrontare un rischio per combattere il coronavirus e aiutare gli altri. Restate in casa per il vostro bene, per difendere la vostra città e per aiutare l’Italia, la vostra Nazione, a vincere questa guerra.    

Leggi anche:

Olanda: scoperto anticorpo in grado di sconfiggere il coronavirus

Medicina: Coronavirus, migliorano altri tre pazienti trattati con il farmaco sperimentato a Napoli

Bollette: coronavirus, Patuanelli: “Lavoriamo a stop mutui e tributi in tutta Italia”

Cura Coronavirus, una speranza da Napoli: “Buoni risultati da Farmaco sperimentale”

Burioni sul coronavirus: “Bisogna restare a casa”

Palermo: turista di Bergamo positiva al coronavirus. Un caso anche a Firenze

Cina, gli animali macellati vivi nei mercati dell’orrore

Europa, primo morto coronavirus in Francia.

Oriente, scienziati in Cina: “Coronavirus uscito da laboratorio di Wuhan”

Egitto conferma primo caso coronavirus in Africa

Simpson: avevano previsto il Coronavirus e la morte di Kobe Bryant?

Virus Cina, all’origine dell’epidemia il consumo di pangolino?

Famiglia di Taiwan scopre di avere il coronavirus dopo la vacanza in Italia

Fonte articolo: nytimes.com e corriere.it

Foto da flickr.com

Giusy Lombardi

Ciao! Sono Giusy Lombardi e lavoro come web writer, copywriter e voice over da dieci anni. Creo e scrivo contenuti per il web. Realizzo articoli per siti internet, sviluppo e ottimizzo testi unici. Mi piace esaltare le qualità di prodotti o servizi che ritengo utili. Uso la mia voce per qualunque richiesta audio.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia una recensione

SCRIVI IL TUO COMMENTO QUI

  Subscribe  
Notificami