Come essere primo su Google

Come essere primo su Google? Hai creato il tuo sito Web su Internet e adesso vorresti riuscire a monetizzare per guadagnare soldi online, oppure hai già iniziato a creare contenuti e scrivere per il blog ma i tuoi sforzi non sono stati ripagati perché non ti trovi mai in cima ai risultati dei motori di ricerca su Internet. Allora sei nel posto giusto per scoprire le strategie adatte!

Allora, se desideri guadagnare scrivendo e intendi realizzare un sito Web devi sapere che essere primi su Google è fondamentale. Quando tu digiti qualcosa sui motori di ricerca le notizie che leggi sono quelle che Google decide di proporre per prime nella SERP agli utenti, inoltre la principale fonte di guadagno per chi ha un blog è fornita dalla pubblicità quindi dalle visualizzazioni che riesci a ottenere. Ricorda: più traffico hai sul tuo sito Web, più riesci a guadagnare soldi online.

Come essere primo su Google

Il primo segreto per essere in cima alla SERP di Google è la pazienza, un piccolo sito Web appena creato si troverà ad affrontare un ostacolo molto duro chiamato concorrenza, ci sono tantissimi altri blog che probabilmente trattano il tuo stesso argomento già da anni ed essendo anche più “ricchi” spendono tanti soldi per farsi pubblicità. Come riuscire a superarli? Dimenticati l’idea di sorpassarli, pensa solo a crescere e a lavorare duramente ogni giorno, senza paragoni e soprattutto: NON MOLLARE.

Nel momento in cui ti è chiaro che ci vorrà del tempo prima di riuscire ad apparire in cima alla SERP di Google, mettiti comodo e leggi le mie dritte per ottenere un buon posizionamento del tuo Sito Web!  

Essere primi su Google gratis

Per riuscire a essere primi su Google gratis, bisogna indicizzare il sito sul motore di ricerca per inserirlo nel suo database.

Indicizzare il sito

Se il tuo sito Web non compare nei risultati di ricerca di Google, significa che non è indicizzato quindi devi provvedere a inserirlo.

Come fare? Vai a questo indirizzo, inserisci l’indirizzo del tuo sito Web nel campo URL del modulo che visualizzi e aggiungi una descrizione breve nello spazio riservato ai Commenti, infine clicca su “Aggiungi URL”. Vedrai che se hai eseguito tutto correttamente, entro qualche giorno il tuo sito Web dovrebbe essere inserito nella SERP di Google.

Ottimizzazione SEO

Anche se il tuo sito è stato inserito su Google, non significa che comparirà in cima alla SERP del motore di ricerca. La soluzione? Studiare l’ottimizzazione SEO e quella caratteristica che ti ho suggerito all’inizio di questo post: la pazienza, perché potrebbero volerci anche degli anni prima di riuscire a essere primi nella SERP di Google.

Cosa significa “ottimizzazione SEO”? Vuol dire usare delle tecniche per migliorare i tuoi articoli e soprattutto creare contenuti di qualità per il tuo sito Web.

Quali contenuti Google scegli di mettere in cima alla SERP? I contenuti migliori. Quindi non pensare che scrivendo qualunque cosa e dedicando poco tempo al tuo lavoro online potrai ottenere grandi risultati.

Ricorda che più impegno e fatica metti in quello che fai, migliore sarà il risultato e quindi il tuo posizionamento sui motori di ricerca.

Prima di iniziare a scrivere informati online: devi scoprire quali sono gli argomenti che interessano agli utenti, sapere cosa cercano di più e poi metterti al lavoro per creare un articolo che risponda alle loro domande.  

I servizi gratuiti che puoi utilizzare per una buona ottimizzazione SEO sono Google Trends KeywordTool: con il primo puoi scoprire quali sono gli argomenti più richiesti del momento e vedere l’andamento della ricerca nel tempo; mentre con il secondo trovi le keyword corrispondenti a quella principale che hai utilizzato in un determinato articolo per il tuo blog, quindi riceverai dei “suggerimenti” su quali temi affrontare in base alle ricerche principali eseguite dagli utenti.

Un requisito per una buona ottimizzazione SEO è non ripetere troppe volte la stessa parola chiave per non cadere nell’errore della “keyword stuffing“, perché Google penalizza questo tipo di contenuti mettendoli direttamente nelle ultime posizioni dei suoi risultati di ricerca.

Inserisci la parola chiave nel titolo dell’articolo e ripetila mettendola in grassetto per 2 o 3 volte (non di più, mi raccomando!) sempre in modo coerente con il contenuto del testo.

Google Ads

Per fare pubblicità al sito Web spendendo del denaro c’è Google Ads.

Si tratta di un servizio di Web advertising senza costo fisso o abbonamento mensile, con cui puoi inserire a pagamento degli annunci pubblicitari in cima alle pagine del motore di ricerca: pagherai come inserzionista solo se l’annuncio viene cliccato dall’utente.

Come pubblicare un annuncio con Google Ads? Vai su questa home page, clicc su INIZIA ORA e inserisci il tuo indirizzo email e il dominio del sito Web nelle sezioni “Qual è il tuo indirizzo email?” e “Qual è il tuo sito Web?”.

Adesso, spunta sul , per avere suggerimenti personalizzati e migliorare il rendimento degli annunci o su No, se non vuoi ricevere questi suggerimenti, infine, clicca su Continua.

A questo punto visualizzerai sullo schermo una nuova pagina in cui potrai decidere e indicare nel campo “Il tuo budget” la somma che vuoi spendere ogni giorno per il tuo l’annuncio pubblicitario, quindi pigia su Salva.

Dopodiché indica le keyword correlate all’annuncio pubblicitario dal campo Parole chiave, clicca su Salva.

Seleziona la somma massima che sei disposto a spendere per ogni clic sul tuo annuncio pubblicitario dal box Imposta l’offerta e vai su SalvaInfine, scrivi il testo del tuo annuncio nella sezione “Scrivi il tuo annuncio”.

Inserisci i dati Pagina di destinazione, Titolo 1, Titolo 2 e la Descrizione con le indicazioni che desideri includere nell’annuncio, clicca su Salva e poi pigia su Salva e continua.

A questo punto devi compilare il modulo che ti appare sullo schermo e inserire le tue informazioni personali per la fatturazione e il pagamento dell’inserzione. Concludi il procedimento cliccando su Completa e crea l’annuncio, quindi sul bottone posizionato in fondo.

Come funziona Google Ads?

Quando un utente cercherà su Google le parole chiave che hai indicato, vedrà il tuo annuncio e, pagherai per ogni clic in base al budget che hai impostato.

Altri servizi utili per riuscire a essere primi su Google

Vuoi migliorare le tue tecniche SEO e pianificare in che modo riuscire a essere primo nella SERP del famoso motore di ricerca? Bene, allora ti consiglio di leggere la guida SEO di Google, per scoprire meglio come ottimizzare i contenuti sul tuo sito Web.

Inoltre, puoi consultare in italiano Studio Samo o in inglese Search Engine Land: per approfondire l’argomento ottimizzazione SEO.

Potrebbe interessarti anche l’articolo: Siti per guadagnare soldi online.

Conosci altri strumenti gratuiti o a pagamento per essere primi nella SERP oltre a quelli che ho citato in questo post? Tu quali strategie usi per ottimizzare la SEO dei tuoi contenuti? Scrivilo in un commento qui sotto e fammelo sapere!  

Giusy Lombardi

Ciao! Sono Giusy Lombardi e lavoro come web writer, copywriter e voice over da dieci anni. Creo e scrivo contenuti per il web. Realizzo articoli per siti internet, sviluppo e ottimizzo testi unici. Mi piace esaltare le qualità di prodotti o servizi che ritengo utili. Uso la mia voce per qualunque richiesta audio.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia una recensione

SCRIVI IL TUO COMMENTO QUI

  Subscribe  
Notificami